Home
JSN ImageShow - Joomla 1.5 extension (component, module) by JoomlaShine.com
Credo in un abbraccio fra cielo e terra
«Prof, come si fa a parlare di vita e di speranza, quando una persona a cui vuoi bene muore?».
Sono le parole di Carlo, studente del liceo 'Don Bosco' di Catania, durante l'ora di religione mentre si parla della festa dei Santi e del ricordo dei defunti. Il 'prof' resta in un silenzio di ascolto, finché Sofia dice: «So che vuol dire soffrire per questo e la morte va chiamata con il suo nome, però anche la vita ha un bel nome che va gridato con coraggio». Il prof non ha il tempo di sottolineare quanto detto che Alberto afferma: «Non dobbiamo avere paura di piangere né di chiedere a Dio il perché della morte di una persona cara, anche questo è pregare, anzi è credere con più forza». Il prof sa che non è tempo di dare soluzioni e fa vedere la fine del film "La sposa cadavere",quando i morti ritornano sulla terra. Uno spirito si muove verso un gruppo di vivi che scappano per la paura, ma un bambino solo resta lì con meraviglia, si avvicina e dice «nonno?»; un'esitazione, poi lo spirito lo riconosce e l'abbraccia.
«Prof, ho capito - interviene Carla - questo è il senso del ricordo cristiano dei defunti: non si deve avere paura, anzi bisogna abbracciare la morte con la vita».

Marco Pappalardo
» 8 Commenti
8"dolore"
a mercoledì 09 novembre 2011 19:46da ursu
è vero k la morte fa parte della vita e prima o poi toccherà a tutti..ma perdere una persona cara credo k ci tolga una parte della nostra vita..ci invoglia a desirerare la morte per raggiungere la persona cara...se non si ha una cosa a cui aggrapparsi una forza interiore talmente forte da farci andare avanti la cosa diventa difficile da superare...io x esempio ho perso il papà quando avevo 12 anni e ora ne ho 19 quasi..è stato un trauma x me nonostante non fossi ancora abbastanza matura..ma col passare del tempo la sua mancanza mi affanna..ma mi da coraggio il resto della famiglia la mamma e due fratelli...io prego tutti i giorni per lui è un modo x sentirlo vicino ci credo profondamente ..ma il dolore è grandissimo
7"...."
a sabato 09 luglio 2011 23:15da Dinana
Ciao,  
chissa come mi sono ritrovata oggi in questa pagina ed infatti leggo qualcosa che mi riguarda intimamente: la morte! Ho conosciuto la morte nel terremoto aquilano. La frase che in quel momento ho rifiutato di dire a Dio è stata proprio la domanda "Perche?"... una domanda che inizialmente non accettavo di pensare... invece era sempre li, dentro di me... ed ora sta uscendo fuori, con rabbia... piano piano mi riappacificherò con la vita... 
Grazie...
6"Non se ne vanno"
a domenica 03 luglio 2011 20:26da brunalaf57
Ciao a tutti e pace e bene :-) Non sono giovane come voi, ho 54 anni. In soli 2 mesi sette anni fa ho perso i miei genitori. Mi mancano tanto, ma li sento accanto a me, in me. Come? Sono nei tratti somatici del mio volto, quando mi guardo allo specchio; sono nelle mie scelte di vita; nella mia postura uguale alla loro; sono nei ricordi quotidiani e nel modo in cui mi rapporto agli altri. Sono in me, ed io sono "loro". La fede mi ha aiutata molto, anche solo addormentarmi col rosario di mia madre. Non ci lasciano. Che sia salda e non vacilli a nessuno di voi, questo il mio augurio a voi giovani. Un abbraccio caro a tutti
5"grazie:)"
a mercoledì 18 maggio 2011 18:29da melanù
ciao ragazzi:) 
son capitata per caso in questo sito e ho letto la storia:) solo 9 giorni fa ho perso il mio caro nonnino, a cui ero super-affezionata, e posso dirvi di come in effetti la Fede aiuta tantissimo in quei momenti e nella vita che siamo chiamati a continuare. Aiuta tantissimo pregare,per chiedere sostegno proprio a Colui che per primo ha sofferto per noi:) del resto chi meglio di Lui ci può capire in questa sofferenza? vi abbraccio forte...e grazie per questo regalo:)
4"credo in un abbraccio"
a venerdì 08 aprile 2011 07:51da lelù
bellissima la dolcezza e la riflessione dei ragazzi... hanno sempre tanto da insegnarci.. 
Bellissima storia. Grazie
3"credo in un abbraccio"
a mercoledì 09 marzo 2011 23:08da tommaso
queste parole sono bellissime ed è così che si impara a vedere veramente il sacrificio di Gesù per noi. 
imparando a pregare e non chiedere niente in cambio anche nel dolore che è quello che si rincarna in Cristo per noi. 
ciao un saluto e grazie
2"credo in un abbraccio fra"
a sabato 27 novembre 2010 20:45da sabrina varriale
come è bella quella storia fa piangere mi piace quello che ha dettooooo era bellissimo questo sito è fantastico meglio di facebook
1"credo in un abbraccio"
a sabato 27 novembre 2010 20:45da sabrina variale
è bellissima questa storia mi ha fatto commuovere
» Pubblica commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
 

Canali

MP3 Christian Box
Giovani in Italia

La posta di don domenico

Iscriviti alla Newsletter

Login Area






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Chi e' online

Abbiamo 3 visitatori e 1 utente online
  • nirsopaniixx

Siti amici

Forum Oratori Italiani

GMG 2011

Hope Music

Mosaico - Sat2000

 

Giovani.org è
tra i soci fondatori di:

Associazione WebMaster Cattolici

Oggi è giovedì 24 aprile 2014
Free Joomla Templates by JoomlaShine.com