Home arrow Quaresima 2010 arrow Mettersi in cammino - 15
JSN ImageShow - Joomla 1.5 extension (component, module) by JoomlaShine.com
Mettersi in cammino - 15

Mercoledi 3 marzo

 

Per ascoltare
(Lc 12,24-26)

Guardate i corvi: non séminano e non mietono, non hanno dispensa né granaio, eppure Dio li nutre. Quanto più degli uccelli valete voi! Chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita? Se non potete fare neppure così poco, perché vi preoccupate per il resto?

 

 

Per riflettere
Zaino in spalla, valigia alla mano e via che si parte per la Terra Santa… il viaggio tanto atteso e sognato! Subito nella testa si affollano mille pensieri, mille preoccupazioni, nel cuore un’intrecciarsi di sentimenti di gioia e di turbamento davanti all’avventura di un viaggio in terra lontana, davanti ai tanti volti dei giovani per me sconosciuti. Saliamo sull’aereo. La Provvidenza ha voluto che mi trovassi seduta vicino al finestrino. L’aereo s’innalza nel cielo e ai miei occhi si spalanca il meraviglioso panorama della terra vista ad alta quota. Che meraviglia, io sto sorvolando l’universo! Già, proprio come se fossi un uccello del cielo… Mi lascio cullare da questa sensazione di libertà, di spensieratezza e come una bambina abbandonata nelle braccia di sua madre, il mio cuore ritrova la pace e nella mia mente risuonano le parole dei salmi: “Il Signore veglia su di me”; “Il Signore è il mio pastore”. Tutto in me ritrova l’armonia, permettendomi così di gustare fin dal primo momento l’Amore di un Padre che si prende cura dei suoi figli. Giorno dopo giorno continuo a sperimentare la libertà e la pace di lasciarmi amare dal Padre lasciando che sia Lui a predisporre il susseguirsi degli avvenimenti, a predisporre ogni momento, ogni incontro ed il volto del Padre mi si manifesta nei tanti volti che si sono stretti a me per essermi aiuto, conforto e veri compagni di viaggio verso l’unica meta della fede, della comunione, della condivisione e della fraternità.

Sei capace di affidare le tue paure al cuore di Dio?
Sei davvero convinto che il Signore è il tuo pastore?


Per pregare
Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla.
Su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
Rinfranca l'anima mia,
mi guida per il giusto cammino
a motivo del suo nome.
Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.
Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo;
il mio calice trabocca.
Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore
per lunghi giorni.
» 3 Commenti
3"X TAMARA - IL BIVIO"
a giovedì 04 marzo 2010 22:56da MATTEO
La mia ci tengo a precisarti non è una risposta: non è vero che tutto è deciso da Dio, Lui lascia a noi la libertà di scegliere se operare il bene o se incamminarci sulla strada del male. Il Signore ci mette davanti ad un bivio e tramite incontri o situazioni che ci si presentano di volta in volta, sta soltanto a noi intraprendere il percorso che ci porta alla vera felicità. Guarda ad esempio il Vangelo di oggi 4-3-10: Lazzaro ed il ricco epulone; il ricco ha percorso una via che alla fine l'ha portato alla perdizione infernale. Secondo me nostro Signore ha un progetto per noi per portarci alla vera gioia, sta a noi fidarci di questo (non è facile!!!). Penso che questo Suo disegno sia il migliore ed anche se le situazioni che affrontiamo non sono il massimo, io cerco di fidarmi di Lui, in quanto sono solo un uomo con mille imperfezioni ed immagino di non riusciere affatto da solo a creare un disegno per me così bello.
2"IL MIO PASTORE"
a mercoledì 03 marzo 2010 23:28da MATTEO
Signore perdonami per la mia poca fede in Te, mi accorgo che molto spesso sono preoccupato ed in ansia per il mio futuro: pensieri tristi ed interrogativi si affollano nel mio animo; la mia vita sembra avere un programma diverso da quello che avevo sognato fin da diversi anni fa. Sono consapevole della mia impotenza nel portare a termine il progetto che ritenevo entusiasmante, d'altronde anche Tu mi ricordi nel Tuo Vangelo che noi uomini da soli non riusciamo neanche a portare a termine cose di poco valore. Mi rendo conto invece che quando ho il buon senso di affidarti le mie paure, difficoltà e tristezze della miia vita, provo pace, serenità e tranquillità nel mio cuore. So che se mi metto nelle Tue mani tutto acquista senso ed il Tuo disegno per la mia vita è senz'altro migliore del mio, tanto più che non sono bravo in arte:) . Signore sii Tu il mio pastore, solo così anche la mia esistenza porterà frutto.
1"non so...."
a mercoledì 03 marzo 2010 23:27da tamara
" di lasciarmi amare dal Padre lasciando che sia Lui a predisporre il susseguirsi degli avvenimenti, a predisporre ogni momento, ogni incontro" 
Ho ripreso queste parole per cercare di capire una cosa, ma se Dio predispone ogni momento della nostra vita...quindi noi siamo buoni o cattivi?in base a lui...tutto viene deciso da Lui e nulla da noi...mi chiedo ma che senso ha? 
se avete risposte sono ben accette le mie frasi non sono provocatorie ma cerco di capire... 
grazie e buonaserata.
» Pubblica commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
 

Canali

MP3 Christian Box
Giovani in Italia

La posta di don domenico

Iscriviti alla Newsletter

Login Area






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore online

Siti amici

Forum Oratori Italiani

GMG 2011

Hope Music

Mosaico - Sat2000

 

Giovani.org è
tra i soci fondatori di:

Associazione WebMaster Cattolici

Oggi è giovedì 27 novembre 2014
Free Joomla Templates by JoomlaShine.com